Rimborso oneri pagati per estinzione anticipata di Cessioni del Quinto e Finanziamenti

Il Rimborso e il calcolo degli oneri pagati per estinzione anticipata di Cessioni del Quinto e Finanziamenti. Criteri e informazioni.

Le Cessioni del quinto dello stipendio o i finanziamenti con delega di pagamento e tutti i finanziamenti, in generale, prevedono il pagamento di importi che in caso di rinnovo o estinzione anticipata vanno rimborsati al cliente.

Si tratta di costi inseriti nel piano di ammortamento del finanziamento e suddivisi per l’intero periodo del contratto. In caso di estinzione anticipata o di rinnovo della cessione del quinto dello stipendio o della pensione, l’istituto di credito deve rimborsare al cliente le quote delle somme anticipate, ma non sempre capita così. Questo discorso, come detto in precedenza, vale in generale per tutti i finanziamenti (prestiti personali, credito al consumo, ecc..) che vengono estinti in anticipo o rinnovati o consolidati.

Quali sono i costi rimborsabili?

Nello specifico, i costi rimborsabili sono:

– la quota parte delle commissioni finanziarie e di intermediazione.
– la quota parte del premio assicurativo ( rischio vita e rischio impiego ).

Esempio di rimborso

Come calcolare il rimborso per estinzione anticipata o rinnovo di un finanziamento con cessione del quinto.

Ipotizziamo che il prestito che hai acceso sia di € 30.000,00.

Ora consideriamo le seguenti voci:

  • Commissioni finanziarie = €3.000
  • Spese accessorie = €800
  • Premio d’assicurazione = €1.200
  • Spesa complessiva = €5.000

Ora se hai estinto almeno il 50% del prestito, avrai diritto al seguente rimborso:

  • Commissioni finanziarie = € 1.500
  • Spese accessorie = € 400
  • Premio d’assicurazione = €600
  • Totale: € 2.500,00

Cosa fare per ottenere il rimborso?

Per richiedere il rimborso degli oneri di una cessione del quinto o di un finanziamento, l’interessato deve formulare una richiesta scritta alla società allegando i seguenti documenti:
1. contratto finanziamento
2. prospetto liquidazione estinzione o rinnovo
3. documento identità + codice fiscale

Le società devono riscontrare alla richiesta scritta nel temine di giorni 30 giorni comunicando l’esito dell’istruttoria.

In caso di accoglimento, l’istituto procede al rimborso.

In caso di diniego l’interessato dovrà promuovere una causa.

Il nostro studio legale offre consulenza ed assistenza legale le pratiche di rimborso dei costi da cessione del quinto dello stipendio, con valutazione del tutto gratuita, per avviare la quale occorrono i seguenti documenti:

  1. copia contratto finanziamento
  2. copia prospetto liquidazione o almeno a quale rata è stato estinto o rinnovato il finanziamento. Se, a seguito del controllo gratuito, ci rendessimo conto che hai diritto al rimborso, te le riferiremo ed avrai la possibilità di essere seguito a 360° dal nostro studio.

***

Informazioni

Per informazioni sul tema e per ricevere chiarimenti sul metodo di calcolo di estinzione anticipata cessioni del quinto e finanziamenti contattaci compilando il nostro form o ai nostri recapiti.

Qualora voleste affidarvi al nostro studio, si precisa che la valutazione di fattibilità e gratuita.

Per quanto riguarda il compenso dovuto per tutta l’attività di assistenza nel recupero delle somme in Vostro diritto, il nostro studio predetermina un accordo con il cliente in una percentuale sulla somma oggetto di rimborso.

.

.

Serve aiuto? Richiedi maggiori informazioni o un preventivo personalizzato

    Ho letto ed accetto l'informativa sul trattamento dei miei dati personali consultabile qui

    info@cplegal.eu
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: