TROPPI DEBITI COME FARE A TROVARE UNA SOLUZIONE (Come risolvere la situazione debitoria. Assistenza debiti gratuita)

troppi debiti come fare, ho troppi debiti come posso fare

Spesso e sempre più persone si chiedono “Ho troppi debiti, come fare a trovare una soluzione”? “Come risolvere la situazione debitoria”? La risposta è affidarsi ad un esperto che può aiutarti a risolvere i tuoi problemi con un’assistenza debiti gratuita.

Ci sono molte soluzioni per affrontare le difficoltà economiche, sia quelle temporanee, sia quelle più complesse diventate oramai croniche.

DIFFICOLTA’ ECONOMICHE ED INDEBITAMENTO – TROPPI DEBITI COME FARE –

Non di rado capita che una persona, con improvviso impedimento economico, si rivolga ad Istituti di credito, società di finanziamento, ecc. per ottenere liquidità e fin qui tutto nella norma.

Tuttavia spesso, chi ha già un certo impegno economico, chiede accesso al credito ripetute volte per sopperire ad esigenze particolari, a volte inaspettate, determinando di volta in volta un aumento dei debiti.

In tantissime occasioni si verifica poi che per fa fronte ai propri debiti, si chiedano continuamente prestiti per estinguere le pendenze. E’ chiaro che in tali situazioni si verifica un indebitamento via via maggiore, a volte non sostenibile.

In molti casi, le stesse società di finanziamento o le banche effettuano valutazioni errate o approssimative che nuocciono i clienti. In effetti, gli istituti di credito sono chiamati a valutare in maniera obiettiva la posizione del cliente per decidere se erogare nuova liquidità, valutando il merito della richiesta (il cd. “merito creditizio”). Questo riveste anche un compito sociale, oltre che un obbligo previsto dalla legge, ciò al fine di non creare troppi debiti per le persone e spingerle sul baratro. Davanti allo sconforto e alle preoccupazioni, chi ha necessità viene a trovarsi nella necessità di ottenere continuamente una disponibilità economica pur non avendone le condizioni. Se dal punto di vista psicologico una persona che si trova in un vortice come quello delle difficoltà finanziarie non può avere la lucidità o la libera capacità di scelta, lo stesso non vale per le banche. Queste ultime devono quindi analizzare tutti i requisiti.

ADEGUATA VALUTAZIONE DELLA BANCA “MERITO CREDITIZIO

Davanti ad una richiesta di prestito, mutuo o finanziamento, ciascun istituto di credito è tenuto ad effettuare una valutazione attenta ed oculata del profilo del richiedente. Questa è l’analisi dell’affidabilità economico-finanziaria di una persona effettuata sulla base di criteri e requisiti previsti dalla legge ( ) e su cui vigila anche la Banca d’Italia.

Le fonti normative sono di derivazione comunitaria (direttiva 2008/48/CE, direttiva 2014/17/UE ) e recepite nel nostro ordinamento.

rating sono dei giudizi/valutazioni sul merito creditizio di un soggetto (che sia una impresa o una persona fisica) e incorporano il rischi di credito. Questi incidono sulla valutazione dell’indebitamento possibile delle persone.

Per la formazione di tale giudizio vengono valutate informazioni sia quantitative che qualitative.

In caso di valutazione positiva gli istituti erogano la liquidità.

COSA SUCCEDE SE LA VALUTAZIONE DELLA BANCA NON E’ CORRETTA

Quando il giudizio sul merito creditizio operato dalla Banca non è corretto si verificano diverse conseguenze.

Gli articoli 8 e 23 della direttiva 2008/48/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 aprile 2008, relativa ai contratti di credito ai consumatori, impongono a ciascun giudice nazionale di esaminare d’ufficio l’esistenza di una violazione dell’obbligo del merito creditizio. Cioè la violazione eventuale dell’obbligo precontrattuale di valutare la solvibilità del cliente. Obbligo previsto dall’articolo 8 della richiamata direttiva.

Le conseguenze variano in base al diritto nazionale applicabile. In ogni caso le sanzioni devono soddisfare i requisiti del richiamato articolo 23.

Gli effetti possono anche essere quelli della nullità del contratto, o dell’obbligo alla restituzione solo del capitale ricevuto. Un’altra conseguenza si rinviene nelle valutazioni delle procedure di sovraindebitamento. In tale circostanza la Banca, che si è macchiata di questo inadempimento, non può contrastare le valutazioni del tribunale in caso di omologazione del piano del consumatore.

Questo argomento apre il fronte ai rimedi all’indebitamento. A questo punto con troppi debiti, come fare, la risposta è evidente.

TROPPI DEBITI COME FARE? RIMEDI – ASSISTENZA DEBITI GRATUITA

Come risolvere situazione debitoria, quindi?

Se hai troppi debiti i rimedi possono essere diversi. In primo luogo la transazione.

  • A) LA TRANSAZIONE
  • B) IL SALDO E STRALCIO (ANCHE IMMOBILIARE)
  • C) LE PROCEDURE DI CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO

A) La transazione è l’operazione più semplice per risolvere le problematiche economiche. Presuppone un accordo economico principalmente sotto il profilo della durata del pagamento dei propri debiti, con una riduzione modesta della somma dovuta. Si tratta in sostanza di una rateizzazione.

B) il saldo e stralcio, è una ipotesi di transazione più complessa perché impone un punto di incontro tra il creditore ed il debitore sulla cifra da restituire, oltre che sulla tempistica. In questo caso la riduzione percentuale della somma che il debitore è tenuto a restituire dipende dalle rispettive valutazioni sulla capacità economica e solvibilità del debitore, sulla natura del credito, sui tempi di restituzione.

Se il debito ha determinato un pignoramento immobiliare, la transazione è possibile ma particolarmente complessa perché riguarda le sorti dell’immobile. In mancanza di liquidità del debitore, questi deve necessariamente procedere alla vendita della casa al fine di estinguere definitivamente il debito ed evitare future ulteriori azioni esecutive ai suoi danni.

Al riguardo approfondisci le tematiche e le informazioni leggendo i nostri articoli “Come evitare le aste immobiliari” ” Come ridurre i debiti ed estinguere le obbligazioni “).

C) Le procedure di crisi da sovraindebitamento. I rimedi previsti per il sovraindebitamento sono soluzioni finalizzate a ridurre i debiti ed estinguere i relativi obblighi. Esse sono disciplinate dalla Legge n. 3/2012 e successive modifiche.

Per approfondire le possibilità e le soluzioni previste dalla legge salvasuicidi (altrimenti detta legge antisuicidi) leggi l’articolo dedicato dal nostro sito al tema : “Sovraindebitamento a chi rivolgersi.

***

INFORMAZIONI ED ASSISTENZA

Se ti chiedi ho troppi debiti che fare, contattaci perché una soluzione è possibile. Avrai una preliminare assistenza debiti gratuita e saprai come risolvere situazione debitoria.

Per ricevere informazioni compila il form in basso.

Per assistenza utilizza i nostri contatti.


info@cplegal.eu
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: